Intervista alle autrici su: Parlami di te

Intervista a Patrizia Catenuto e Alessandra Raiti

 

    Il libro
   

novembre  2010
Le autrici di “Comiche in cassa – tutto quello che le cassiere non vi hanno mai detto” sono Patrizia Catenuto e Alessandra Raiti.
Prima domanda, come si scrive un libro a “quattro mani”? Immaginiamo ci sia una grande armonia tra le due autrici.

Ci volete raccontare come si procede? 

Alessandra: Bè, l’idea di scrivere questo libro insieme ci ha entusiasmate fin da subito. In effetti, sul lato pratico, non è stato facilissimo. Abbiamo iniziato buttando giù le prime bozze che ci scambiavamo via e-mail e correggevamo a vicenda, rimandandole indietro sottolineando le eventuali parole da cambiare o  su cui discutere. Un altro ostacolo lo abbiamo trovato nel fatto di possedere differenti programmi di scrittura per PC, cosa che ha fatto notevolmente ritardare l’invio delle e-mail da un’autrice all’altra. Il lavoro più grosso, però, è stato quello di riunirci e rileggere il tutto considerando insieme le correzioni da apportare. L’armonia si è costruita man mano che si andava avanti con la storia. Ognuna di noi ha un senso dell’umorismo differente, l’importante è stato trovare nell’altra, una visione diversa dal proprio punto di vista ma che ben si adattava al filo logico della storia.

Parliamo del libro, quanto tempo avete impiegato e con quale metodo siete riuscite a raccogliere episodi ed aneddoti così simpatici, eppure così veri? Due risposte, una per ciascuna autrice: 

Alessandra Raiti: In un certo senso, l’esperienza decennale nello stesso ambito lavorativo, ci ha facilitato le cose. Lo spunto è nato da una sorta di diario di bordo che con le colleghe tenevamo in sala pausa. In questo quadernone segnavamo tutti gli strafalcioni dei clienti e le brutte figure delle cassiere, e altri avvenimenti al limite dell’esasperazione umana! Col tempo siamo diventate attente a quello che giornalmente accadeva a lavoro e quindi pronte a segnare ciò alla buona su foglietti, pezzi di carta o quant’altro trovavamo vicino che poi elaboravamo con calma a casa. La cosa più divertente è che i/le colleghi/e stavano più attenti di noi nel farci pervenire ciò che di divertente accadeva loro, ricordandoci di potercene servire per la stesura del libro.  

Patrizia Catenuto: L’idea è nata anche da una bellissima vignetta, disegnata da Alessandra, che ho visto nel suo sito. Mi ha fatto sorridere e così ho fatto “due più due” e ho pensato:”Vignette + diario di bordo + Alessandra + Patrizia = Comiche in Cassa” 

Ora andiamo alle due autrici. Concentriamoci prima su Patrizia Catenuto, si racconti, parli del suo mondo personale, se dovesse descriversi come si descriverebbe?

Patrizia: Mi descriverei con  tre aggettivi: Introversa, lunatica, sognatrice e con tanta voglia di imparare tutto quello che non so.  Penso che con questi tre aggettivi avete già capito chi è Patrizia Catenuto. 

Nell’angolo privato di Patrizia Catenuto quali sono le cose a cui non può  rinunciare?

Lo so che sono ripetitiva, ma non rinuncerei mai ai miei libri e al mio Pc. Anche se, come dice la mia coautrice, non importa quanto tempo sto a leggere un libro o a scrivere una pagina di word, l’importante è non perdere questa passione!

Naturalmente le stesse domande valgono anche per Alessandra Raiti, ci parli di lei, ci racconti il suo mondo.

Alessandra: La parola “Mondo personale” ben mi si addice. Questo perché fin da piccola la scrittura mi ha estraniato in un mio spazio esclusivo in cui potevo esprimere davvero me stessa a volte facendomi meravigliare di come, scrivere, facesse uscire in me quasi un’altra persona essendo personalmente molto riservata (ma non schiva, anzi direi curiosa di tutto ciò che mi circonda).

Non potrei mai rinunciare a ricavarmi quell’angolo e quel tempo per la lettura e la scrittura. Non importa quanto tempo impieghi per finire un libro, l’importante è assorbirne l’essenza. Ben diversa è la situazione “scrittura” che spesso abbandono per lungo tempo proprio per fare ricerche in merito… sono un po’ perfezionista e mi piacciono i particolari. 

State scrivendo? Avete altri progetti letterari nel cassetto?

Alessandra: Personalmente ho numerosi racconti in via di stesura. Uno in particolare, un noir, che mi ha così coinvolto, da far prolungare la fine solo per il piacere della ricerca di cui parlavo sopra.

Insieme a Patrizia ho in progetto un altro libro umoristico ma di genere ben diverso. 

Patrizia: Sto scrivendo un racconto sul calvario di mio padre, affetto dal morbo di pick, e sulla malasanità che abbiamo qui al sud.  E’ un resoconto  molto impegnativo e cerco di trovare le parole giuste per esprimere le mie sensazioni in merito. Credo che impiegherò ancora un po’ di tempo per portarlo a termine visto anche che ho in programma un altro racconto umoristico scritto in collaborazione con Alessandra.

Come è stata questa “esperienza condivisa”? 

Alessandra: La potrei esprimere con una frase, “L’unione fa la forza”.

Patrizia: Un’esperienza che rifarei!  

La consigliereste?

Alessandra: Solo per chi sente realmente un’empatia per l’altro/a coautore/rice. Mettersi d’accordo a volte è faticoso e prima o poi, come succede nelle grandi coppie, c’è sempre qualcuno che cede all’altro/a pur mantenendo il rispetto reciproco. 

Patrizia: Concordo con Alessandra a volte è davvero faticoso mettersi d’accordo. Secondo me questa esperienza va fatta solo se si sa accettare i consigli altrui non rinunciando ai propri ma coadiuvandoli insieme a trovare il giusto equilibrio. 

 

Fonte: http://www.parlamidite.com/catenuto_raiti.htm

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Interviste .... Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...